Home | Chi siamo | Newsletter | Contattaci | Login
Lo scrisse... Questions Somma Teologica Prega Collabora
Teologia Morale

Perché il nudismo non è moralmente accettato dalla società?

David / 06 Apr, 2018
Domanda:
Ho espresso a diverse persone il mio desiderio, una volta diventato maggiorenne, di visitare delle spiagge per nudisti. In tutti i casi sono stato ricoperto di critiche e commenti negativi. Per quale motivo il mondo occidentale è così pudico e impregnato di perbenismo?Risposta:
L'esposizione dei genitali è ritenuta sconveniente dal mondo occidentale (e non) perché fortemente improntato su una concezione del corpo come simbolico, per cui l'esposizione dell'organo riproduttivo richiama l'atto sessuale, che è un atto intimo e riservato.
Celare quella parte del corpo significa comunicare il valore dell'atto sessuale come riservato ad una persona ritenuta importante (propria moglie o proprio marito) e con cui avere dei figli.
Non si tratta di pudore perbenista, ma di una giusta assegnazione dei valori a determinate parti del proprio corpo.

Inoltre l'uomo tende a coprire il proprio corpo per non essere ridotto a mero oggetto dagli sguardi degli altri che potrebbero rendere il proprio corpo come un banale oggetto di piacere e godimento, dimenticando del tutto che quel corpo è in realtà sacrario di un mistero immensamente più grande e non riducibile alla sola corporalità.
L'uomo rifulge qualsiasi atto che manifesti la sua parte meramente animale, per cui si copre per difendersi dalla possibile svalutazione della propria dignità umana da parte degli altri che potrebbero tralasciare anche del tutto la sua dimensione spirituale-umana.

San Tommaso parla della vergogna nella Somma Teologica (II-II, q.144, a.4) dove nel corpo dell'articolo afferma:
La vergogna può mancare in una persona per due motivi. Primo, perché le cose vergognose non sono da essa ritenute turpi. E in questo modo mancano di vergogna gli uomini immersi nei peccati, i quali non ne provano dispiacere, ma piuttosto se ne gloriano. Secondo, perché alcuni non considerano la turpitudine come una cosa possibile, o difficilmente evitabile. E in questo modo sono privi di vergogna i vecchi e le persone virtuose
E nella prima delle soluzioni alle difficoltà sostiene:
La vergogna manca sia nelle persone molto cattive che in quelle molto buone, ma per motivi diversi, come si è detto [nel corpo]. Si riscontra invece in quelle mediocri, che hanno un certo amore del bene pur non essendo del tutto immuni dal male

Ti è piaciuto?

Lascia un like e condividilo!

Hai una domanda?

Scrivici all'indirizzo email

questions@teologiaspicciola.org

Le risposte saranno pubblicate in modo anonimo
Top 10
I più interessanti