Home | Chi siamo | Newsletter | Contattaci | Login
Lo scrisse... Questions Prega Collabora
Lo scrisse...

Cerca

Trovati 1 risultati per "Linguaggio cristologico"
Gregorio di Nazianzo, Epistola a Cledonio, 101.20-21
«se bisogna esprimersi concisamente, le sostanze da cui è composto il Salvatore sono una e un’altra, dal momento che l’invisibile non è la stessa cosa del visibile e ciò che è al di fuori del tempo non si identifica con quello che è soggetto al tempo, ma non vi sono uno e un altro: non sia mai! Ché le due sostanze diventano un essere solo per mezzo della loro mescolanza, dato che Dio si incarna e l’uomo diventa divino—o comunque lo si voglia definire. Io dico una sostanza e un’altra nel significato opposto a quello che si applica alla Trinità. Nell’ambito della Trinità, infatti, vi è uno e un altro, perché noi non dobbiamo confondere le ipostasi, ma non una e un’altra sostanza: una cosa sola, infatti, sono i Tre, e la medesima, quanto alla natura divina»
Tags: Linguaggio cristologico, Linguaggio trinitario
Riguardo: Patrologia
Ricerca avanzata
Filtra i risultati


Tematiche