Home | Chi siamo | Newsletter | Contattaci | Login
Lo scrisse... Questions Prega Collabora
Lo scrisse...

Cerca

Trovati 1 risultati per "Purificazione dell'anima"
Clemente Alessandrino, Gli Stromati, VI.7.60.1-61.3
«la dottrina approvata e saggia dev’essere apprezzata e accolta, quando sia ben purificata ‘nella [fornace di] terra’, cioè quando l’anima ‘gnostica’ sia ‘in molti modi’ santificata nell’astensione dagli ardori terreni. Ma è santificato anche il corpo nel quale essa abita, da essa fatto suo proprio per [informarlo alla] limpida purità di un santuario. E la purificazione prima dell’anima entro il corpo è proprio l’astensione dal male, ritenuta da alcuni la perfezione: ed è in realtà questa la perfezione del comune fedele, giudeo o greco. Ma la giustizia dello ‘gnostico’, oltre la perfezione tenuta tale da altri, procede ad attività di bene, e colui per il quale la crescita nella giustizia progredisce fino ad attività di bene conserva in abito immutabile di attività buona la sua perfezione a somiglianza di Dio. Quelli che sono seme di Abramo, ancora servi di Dio, sono i ‘chiamati’, ma i figli di Giacobbe sono i suoi ‘eletti’: quelli che ‘soppiantarono’ la potenza del male. Se dunque noi definiamo ‘sapienza’ il Cristo nella sua persona e nella sua opera, spiegata dai profeti, attraverso la quale possiamo apprendere la tradizione ‘gnostica’, come la insegnò Egli stesso ai santi apostoli al tempo della sua venuta, anche la ‘gnosi’ deve essere sapienza: essa è scienza e comprensione sicura ed infallibile di ciò che è, che sarà e che è passato, in quanto tramandata e rivelata dal Figlio di Dio. E se il fine del sapiente è la contemplazione, ebbene l’attività contemplativa di chi tuttora fa filosofia tende, sì, alla divina scienza, ma non la consegue ancora: a meno che non apprenda con disciplina la voce profetica che [solo così] le si fa chiara, attraverso la quale può comprendere ‘le cose che sono, che saranno e che furono’, nel modo che sono, furono e saranno. Ma proprio questa ‘gnosi’, concessa per diretta trasmissione, discese solo su pochi fra gli apostoli, tramandata senza scrittura. Perciò questa ‘gnosi’ ossia sapienza va conquistata con ascetico sforzo, per appropriarsi di un abito eterno ed inalterabile di contemplazione»
Tags: Purificazione dell'anima, Purificazione del corpo
Riguardo: Patrologia
Ricerca avanzata
Filtra i risultati


Tematiche