Home | Chi siamo | Newsletter | Contattaci | Login
Lo scrisse... Questions Somma Teologica Prega Collabora
Lo scrisse...

Cerca

Trovati 11 risultati per "Rivelazione"
Catechismo della Chiesa Cattolica, 142
Tags: Rivelazione
Dei Verbum, 2
«Piacque a Dio nella sua bontà e sapienza rivelarsi in persona e manifestare il mistero della sua volontà (cfr. Ef 1,9), mediante il quale gli uomini per mezzo di Cristo, Verbo fatto carne, hanno accesso al Padre nello Spirito Santo e sono resi partecipi della divina natura (cfr. Ef 2,18; 2 Pt 1,4)»
Tags: Rivelazione
Dei Verbum, 4
Tags: Pienezza della Rivelazione in Cristo
Berthold Altaner, Patrologia, 223
Marietti, 7ª ed., 1977)
«La Praeparatio evangelica (Εὐαγγελικὴ προπαρασκευή), in 15 libri, composta tra il 312 e il 322, vuole dimostrare ai catecumeni e ai pagani, forse scossi dagli attacchi di Porfirio, come i Cristiani abbiano avuto ragione nel preferire il Giudaismo al paganesimo. La “Filosofia degli Ebrei” è superiore alla cosmogonia e alla mitologia dei pagani. I sapienti pagani, soprattutto Platone, hanno attinto dall’A.T.»
Tags: Semina verbi, Logos spermatikos, Logoi spermatikoi, Filosofia e Rivelazione, san Clemente Alessandrino, Praeparatio evangelica, Evangelikè proparaskeyé
Riguardo: Patrologia
Berthold Altaner, Patrologia, 70-71
Marietti, 7ª ed., 1977)
«Con la sua teoria del λόγος σπερματικός [logos spermatikos] Giustino getta un ponte tra la filosofia antica e il Cristianesimo. In Cristo apparve, in tutta la sua pienezza, il Logos divino, ma ogni uomo possiede nella sua ragione un germe (σπέρμα) del Logos. Questa partecipazione al Logos, e conseguente disposizione a conoscere la Verità, fu in alcuni particolarmente grande; cosí nei Profeti del giudaismo e, fra i greci, in Eraclito e Socrate. Molti elementi della verità sono passati, cosí egli opina, nei poeti e nei filosofi greci dell’antica letteratura giudaica, poiché Mosè era ritenuto lo scrittore assolutamente piú antico. Di conseguenza i filosofi, in quanto vissero e insegnarono conformemente alle regole della ragione, furono dei Cristiani, in un certo senso, prima della venuta di Cristo. Tuttavia solo dopo questa venuta i Cristiani sono entrati in possesso della verità totale e sicura, priva di ogni errore. Il pensiero teologico di San Giustino è fortemente influenzato dalla filosofia stoica e platonica»
Tags: Semina verbi, Logos spermatikos, Logoi spermatikoi, Filosofia e Rivelazione, san Giustino
Riguardo: Patrologia
Avery R. Dulles, Modelli della rivelazione
Libreria Editrice Vaticana (2010)
Tags: Modelli di Rivelazione
san Giovanni della Croce, Salita al Monte Carmelo, II, 22
«Dal momento in cui ci ha donato il Figlio suo, che è la sua unica e definitiva parola, ci ha detto tutto in una sola volta in questa sola Parola. [...] Infatti quello che un giorno diceva parzialmente ai profeti, l’ha detto tutto nel suo Figlio. [...] Perciò chi volesse ancora interrogare il Signore e chiedergli visioni o rivelazioni, non solo commetterebbe una stoltezza, ma offenderebbe Dio, perché non fissa il suo sguardo unicamente in Cristo e va cercando cose diverse e novità»
Tags: Rivelazione
Papa Giovanni Paolo II, Discorso del 9 ottobre 1985
«Il Nuovo Testamento contiene la pienezza della rivelazione trinitaria. Dio, rivelandosi in Gesù Cristo, da una parte svela Chi è Dio per l’uomo e, dall'altra, scopre Chi è Dio in Sé stesso, cioè nella Sua vita intima. La verità «Dio è amore» (1 Gv 4,16), esposta nella prima Lettera di san Giovanni, possiede qui il valore di chiave di volta. Se per mezzo di essa si svela Chi è Dio per l’uomo, allora si comprende anche (per quanto è possibile alla mente umana capirlo e alle nostre parole esprimerlo), Chi è Lui in Sé stesso. Egli è Unità, cioè Comunione del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo»
Tags: Trinità nel Nuovo Testamento, Rivelazione della Trinità
Riguardo: Trinitaria
Gregorio di Nissa, La Vita di Mosè, II.40
«Per esempio, anche la filosofia profana afferma che l’anima è immortale, e questo è un figlio buono; ma farla passare da un corpo all’altro e trasformarla da natura razionale in irrazionale, questa è in circoncisione, carnale e straniera. E si possono addurre molti esempi di tal genere. La filosofia profana afferma che c’è Dio, ma lo crede anche materiale; ammette ch’è creatore, ma bisognoso della materia per poter creare; concede ch’è buono e potente, ma lo fa cedere in molti casi alla necessità del fato»
Tags: Filosofia e Rivelazione
Riguardo: Patrologia
René Latourelle, Teologia della rivelazione, 363-375
René Latourelle propone tre modelli di rivelazione.
Tags: Modelli di Rivelazione
san Tommaso d'Aquino, Summa Theologiae, I, q.1
Tags: Rivelazione
Riguardo: Tomismo
Ricerca avanzata
Filtra i risultati


Tematiche