Home | Chi siamo | Newsletter | Contattaci | Login
Biblioteca Questions Prega Collabora
Biblioteca

Cerca

Trovati 13 risultati per "

Nudismo

"

Atti del 14° Congresso della Federazione Naturista Internazionale
Adge 1974
«Il naturismo è uno stile di vita in armonia con natura caratterizzato dalla pratica di nudità in comune con l'intenzione di incoraggiare rispetto per sé stessi, rispetto per gli altri e per l'ambiente.»
Tags: Nudismo, Naturismo, Nudità comune, Nudità sociale
Riguardo: Sessualità
A. Autiero, «Pudore» in Teologia Morale, 880
Tags: Pudore, Nudismo, Naturismo
Riguardo: Sessualità
A. Autiero, «Pudore» in Teologia Morale, 881
Tags: Pudore, Nudismo, Naturismo
Riguardo: Sessualità
R. Barcan, «The moral bath of bodily unconsciousness, female nudism, bodily exposure and the gaze» in Continuum, vol.15, Issue 3, 303-317
Novembre 2001
Tags: Nudismo, Nudità
Riguardo: Sessualità
G. Campanini, «Pudore» in Dizionario Enciclopedico di Teologia Morale, 867
«Risolvendosi nella pura corporeità la persona ha forse l'illusione di immergersi più intimamente e profondamente nella natura (non a caso il nudismo si pone appunto come "naturismo"), ma in realtà instaura con essa un rapporto falso, perché l'uomo non si colloca nel mondo solo come parte di esso ma come dominatore e plasmatore della natura. [...] Ciò non esclude ovviamente un atteggiamento di semplicità e di naturalezza nei confronti della natura e del proprio corpo, al di fuori di ogni disprezzo manicheo della sessualità.»
Tags: Pudore, Nudismo, Naturismo
Riguardo: Sessualità
G. Campanini, «Pudore» in Dizionario Enciclopedico di Teologia Morale, 867
«Sotto questo profilo può essere colta, al di là di valutazioni contingenti e per questo verso relative, la condanna etica del nudismo, in quanto filosofia prima ancora che prassi, e filosofia basata, più ancora che sul misconoscimento della realtà o almeno della possibilità del male, sul ricorrente mito del «bon sauvage», grazie al quale tutto ciò che è «primitivo» è necessariamente buono, talché la riduzione allo stato primitivo significherebbe automaticamente il ritorno ad un'assoluta e primigenia innocenza»
Tags: Pudore, Nudismo, Naturismo
Riguardo: Sessualità
Corte di Cassazione, Sentenza 3557 del 20 marzo 2000
«Per quanto concerne il "'nudo integrale"', oggetto del presente procedimento, ovviamente non accompagnato da atteggiamenti erotici o pruriginosi di chi lo esibisce, si osserva che esso ? con riferimento al sentimento medio della comunità, ai valori correnti della coscienza sociale ed alle reazioni dell'uomo medio normale ? si presta a differenti valutazioni proprio a seconda del contesto in cui si pone. È evidente che non può considerarsi indecente, ad esempio, la nudità integrale di un modello o di un artista in un'opera teatrale o cinematografica, ovvero in un contesto scientifico o didattico, o anche di un naturista in una spiaggia riservata ai nudisti o da essi solitamente frequentata, mentre invece suscita certamente disagio, fastidio, riprovazione chi fa mostra di sé, ivi compresi gli organi genitali, in un tram, in strada, in un locale pubblico, o anche in una spiaggia frequentata da persone normalmente abbigliate.
In particolare, l'esibizione su una spiaggia non appartata degli organi genitali, benché in stato di "'quiete"', secondo la colorita definizione del giudicante, diversamente da quella del seno nudo femminile, che ormai da vari lustri è comportamento comunemente accettato ed entrato nel costume sociale, costituisce sicuramente, secondo questa Corte, un atto lesivo dell'attuale comune sentimento di riserbo e costumatezza.»
Tags: Nudismo, Naturismo, Oltraggio alla pubblica decenza, Sentimento della pubblica decenza
Riguardo: Sessualità
L. Lorenzetti, «Naturismo e nudismo vincono i tabù?» in Famiglia Cristiana
12 agosto 2010
«L'esperienza nudista è rispettabile ma, come ogni altra esperienza personale, non si presta a generalizzazioni o a chissà quale rimedio liberatorio. Si può essere naturisti per scelta libera e consapevole, come si può non esserlo, ma non per questo si è bigotti, proibizionisti o impositori di tabù o di pregiudizi vecchi a morire. È preferibile confrontare, senza dogmatismi e intolleranze, le rispettive scelte libere e responsabili di sé stessi e degli altri»
Tags: Valutazione morale del Nudismo, Valutazione morale del naturismo, Nudità comune, Nudità sociale
Riguardo: Sessualità
L. Lorenzetti, Naturismo e nudismo vincono i tabù?, 12 agosto 2010
«Al pensiero cristiano si attribuisce l'abbinamento del corpo con il sessuale-genitale e questo con il peccato. È una lettura sbrigativa e sommaria, tuttavia si può riconoscere che il pensiero tradizionale cristiano, anziché contrastare il dualismo neo-platonico e manicheo, che esalta l'anima e disprezza il corpo, si è lasciato condizionare e, così, si è prestato a trasmettere un'idea del corpo e della nudità del tutto negativa: occasione di peccato ed espressione di desiderio erotico. Nel restituire dignità al corpo e nel contrastarne la banalizzazione e mercificazione, la Chiesa cattolica, soprattutto a partire dal concilio Vaticano II, è in primo piano. In base alla parola di Dio, insegna che l'uomo e la donna non sono creati come puri spiriti, ma nell'unità inscindibile di corpo e anima»
Tags: Nudismo, Naturismo, Nudità comune, Nudità sociale
Riguardo: Sessualità
Mark F. Montebello, «Naturism, the Bible and the Catholic Church - View on nudism from Fr Mark Montebello» in Maltanudist
«In conformità con gli insegnamenti della Chiesa Cattolica, credo che la nudità possa essere considerata in sé e in relazione. In sé, essa non può essere moralmente sbagliata. Per questo viene affermato che: «Adamo e sua moglie erano nudi, e non ne avevano vergogna» (Gen 2,25). La vergogna è indicativa del peccato, come è scritto: il Signore Dio chiamò l'uomo (Adamo): «Dove sei?». Rispose: «Ti ho sentito nel giardino, ed ho avuto paura perché sono nudo, per cui mi sono nascosto». E disse: «Chi ti ha detto che eri nudo? Hai mangiato dell'albero di cui ti avevo proibito di mangiare?» (Gen 3, 9-11).
In relazione, la nudità può essere un peccato se praticata per motivi lussuriosi. [...] Ora, capisco che la pratica del nudismo è conforme con quando è stato detto sulla nudità in sé. Tuttavia, come tutte le altre cose, può essere passibile di peccato se è conforme a quanto detto in relazione alla lussuria.
Quindi, per rispondere direttamente alla tua domanda su quale sia la mia opinione a riguardo, penso che il nudismo, definito come la pratica di mettersi a nudo, specialmente in luoghi che consentono gruppi sessualmente misti, nella convinzione che tale pratica giovi a livello fisico, mentale e/o spirituale, e considerano quanto detto sopra, non è moralmente sbagliato»
Tags: Valutazione morale del Nudismo, Valutazione morale del naturismo, Nudità comune, Nudità sociale
Riguardo: Antropologia
J. Travis, Continuity and change in English sea-bathing, 1730-1900: a case of swimming with the tide, 11
S. Fisher
Traduzione dall'inglese a cura di Davide Damiano.
«Questi lavoratori del Lancashire si bagnavano nudi nel mare, senza alcuna segregazione dei sessi. Nel 1795 un osservatore descrisse come "uomini della più bassa classe sociale, di entrambi i sessi" faceva un pellegrinaggio annuale dalle città dell'entroterra verso Liverpool, dove potevano essere visti "dilettarsi nell'acqua salina per ore per ciascuna marea, ricoprendo la spiaggia con i loro numeri promiscui e senza imbarazzarsi per le apparenze".»
Tags: Balneazione marittima, Nudismo, Naturismo
Riguardo: Sessualità
J. Travis, Continuity and change in English sea-bathing, 1730-1900: a case of swimming with the tide, 13
S. Fisher
Traduzione dall'inglese a cura di Davide Damiano.
«Uomini e giovani facevano il bagno quasi sempre nudi. Indossare costumi da bagno era considerato come un segno di effemminatezza. [?] Donne e fanciulle, tuttavia, solitamente indossavano abiti di flanella quando erano in mare. Alcune immagini posteriori mostrano membri di entrambi i sessi fare il bagno nudi, e a meno che non si tratti di una licenza artistica, questa doveva essere la pratica comune.»
Tags: Balneazione marittima, Nudismo, Naturismo
Riguardo: Sessualità
J. Wijngaards, «Naturism/nudism - may Catholics join?» in Thebodyissacred.org
«Per un buon cattolico non c'è niente di più naturale che essere naturista»
Tags: Nudismo cristiano, Naturismo cristiano
Riguardo: Sessualità
Ricerca avanzata
Filtra i risultati


Tematiche