Home | Chi siamo | Newsletter | Contattaci | Login
Biblioteca Questions Prega Collabora

Come ottenere l'indulgenza plenaria per i defunti in tutto il mese di novembre

02 Nov, 2021
2 minuti di lettura
Un Decreto della Penitenzieria Apostolica pubblicato il 27 ottobre estende a tutto il mese di novembre 2021 (anziché solamente ai primi 9 giorni del mese) la possibilità di ottenere l'Indulgenza plenaria per i fedeli defunti.
La Penitenzieria Apostolica, ascoltate le varie suppliche recentemente pervenute da diversi Sacri Pastori della Chiesa, a causa dello stato di perdurante pandemia, conferma ed estende per l’intero mese di novembre 2021 tutti i benefici spirituali già concessi il 22 ottobre 2020, attraverso il Decreto Prot. N. 791/20/I col quale, a causa della pandemia da “covid-19”, le Indulgenze plenarie per i fedeli defunti venivano prorogate per tutto il mese di novembre 2020

Le condizioni

Come per tutte le indulgenze, anche per ottenere l'indulgenza plenaria per i fedeli defunti nel mese di novembre è necessario, il prima possibile, ricorrere alla confessione sacramentale, alla comunione eucaristica e alla preghiera secondo le intenzioni del Santo Padre.

Per ottenere l'indulgenza plenaria per i fedeli defunti prima ristretta ai giorni tra il 1° e l'8 novembre ed ora estesa a tutto il mese di novembre basterà:
  • Visitare un cimitero
  • Pregare per i defunti anche solo mentalmente

Anche l'indulgenza plenaria del 2 novembre viene estesa a tutto il mese di novembre, e può essere ottenuta per i fedeli defunti da tutti coloro che:
  • Visitino una chiesa o un oratorio
  • Vi ci recitano il Padre nostro ed il Credo

Chi non può uscire di casa

Chi è impossibilitato ad uscire di casa a causa di malattia o per altri gravi motivi, come ad esempio a causa di restrizioni imposte dall’autorità competente per il tempo di pandemia, può comunque ottenere l'indulgenza per i defunti unendosi spiritualmente a tutti gli altri fedeli pregando davanti a un'immagine di Gesù o della Beata Vergine Maria le orazioni dei defunti (come ad esempio le Lodi e i Vespri dell'Ufficio dei Defunti, il Rosario Mariano, la Coroncina della Divina Misericordia o altre preghiere più care ai fedeli) oppure meditando uno dei brani evangelici proposti dalla liturgia dei defunti oppure compiendo un'opera di misericordia offrendo a Dio i dolori e i disagi della propria vita.

Ti è piaciuto?

Lascia un like e condividilo!

Da non perdere